“STORIE DI CANTINA” – Viaggio tra i produttori del #Molise Tenimenti Grieco, Portocannone (CB)

Category: news Written by Umberto Di Giacomo / December 9, 2019

Ottantacinque ettari di vigneti, divisi in 12 diverse tenute, sparse tra i comuni di Portocannone, Campomarino e San Martino in Pensilis. La cantina Tenimenti Grieco, e metà dei suoi terreni, si affacciano sull’Adriatico, con vista sulle Isole Tremiti, a beneficiare di tutto ciò che il mare può offrire alla coltivazione della vite.

L’azienda nasce nel 2015, quando la famiglia Grieco decide di rilanciare una storica azienda vitivinicola molisana, la ex-Masserie Flocco, acquistata alla fine del 2013. La sua collocazione conta su due importanti fattori ambientali: da un lato le forti escursioni termiche alle quali il versante adriatico della regione è sottoposto, dall’altro la costante ventilazione delle correnti Appenniniche che, proprio in questa zona, si incontrano con i flussi marini.

 

Le uve coltivate spaziano da Falanghina, Montepulciano e Aglianico a quelle internazionali come lo Chardonnay, Il Pinot Grigio, il Sauvignon Blanc, il Cabernet Sauvignon e il Merlot. Non manca, ovviamente, l'unico vitigno autoctono per eccellenza e coltivato esclusivamente in Molise: il Tintilia. La capacità di stoccaggio della cantina è di circa 23.000 ettolitri

 

Antonio Grieco, titolare dell’azienda, spiega: “Quando ci è stata presentata la possibilità di questo investimento l'abbiamo subito considerato irrinunciabile. Innanzitutto perché siamo convinti che il limite del Molise, ovvero la sua geografia ristretta, è in realtà la sua vera forza. Abbiamo quindi colto la sfida di fare grandi vini in un piccolo territorio dalle potenzialità enormi, che non ha ancora espresso appieno il suo carattere”.

 

#aismolise #storiedicantina #molise

 

Thank for sharing!

About The Author