“STORIE DI CANTINA” – Viaggio tra i produttori del Molise Colle Sereno, Petrella Tifernina (CB)

Category: news Written by Umberto Di Giacomo / August 24, 2019

I vigneti della cantina “Colle Sereno” sono immediatamente riconoscibili già alla vista, circondati da boschi di cerri, alberi di olivo lungo i perimetri e altra vegetazione, ritenuta dalla proprietà fondamentale per l’innesco di una lotta biologica integrata.

Una particolarità di un’azienda nata oltre 40 anni fa, per volere del dott. Giuseppe Mogavero, e che oggi conta su circa 80 ettari di proprietà, interamente certificati “Bio”. Tintilia, Montepulciano, Cabernet, Merlot, Chardonnay, Aglianico, ma anche la Falanghina, sono le uve protagoniste, coltivate in lotti produttivi situati in tre macro-zone: Mirabello Sannitico (la più piccola, che con i suoi quasi 600 metri slm è esclusivamente dedicata all’autoctono Tintilia), Petrella Tifernina (a 400 metri slm, che gode di un micro-clima unico con i suoi pendii a valle sul fiume Biferno) e Campomarino (a pochi metri sopra il livello del mare, ideale per i varietali che si esaltano con l’ausilio delle brezze marine e di terreni sabbiosi). 

“Punto fermo e inamovibile dell’azienda – spiegano – è la tutela dell’espressione naturale dei varietali, compresi gli alloctoni che hanno ormai nel tempo acquisito caratteristiche e peculiarità proprie del territorio molisano”. “I nostri vini – aggiungono da Colle Sereno – non subiscono alcun trattamento invasivo o pratica enologica che possa in alcun modo inficiare la naturale espressione del varietale e del suo frutto”.

Thank for sharing!

About The Author