“STORIE DI CANTINA” – Viaggio tra i produttori del #Molise Cantine Salvatore, Ururi (CB)

Category: news Written by Umberto Di Giacomo / December 27, 2019

“Un grande vino nasce in vigna”. Dal padre, Donato, al figlio, Pasquale, la filosofia delle “Cantine Salvatore” è a impronta spiccatamente familiare e fortemente ancorata alla terra. L’azienda si trova a Ururi, piccolo centro in provincia di Campobasso, a due passi dalla Puglia e dal mare: 20 ettari vitati di proprietà, oltre a oliveti e seminativi vari.

I vigneti sono situati a un’altitudine di circa 300 metri sul livello del mare, su terreni che godono di un clima molto favorevole, tipicamente mediterraneo. Quattromila i ceppi per ettaro, con una particolare attenzione all’autoctono Tintilia, vitigno simbolo del Molise.

 

La cantina, immersa in un secolare oliveto in prossimità del centro abitato, è costruita nelle vicinanze di un antico casolare, ora in parte ristrutturato e sede degli uffici e di una piccola sala di degustazione e vendita. È dotata di una diraspapigiatrice orizzontale e di una pressa pneumatica soffice, con estrazione centrale del mosto, nonché di fermentini e serbatoi in acciaio rigorosamente a temperatura controllata. L’affinamento avviene in acciaio e poi in bottiglia e prevede, in alcuni casi, anche l’elevazione in barriques. La produzione attualmente è di circa 80.000 bottiglie l’anno. “Il futuro del vino molisano – spiega Pasquale Salvatore – è sempre più quello della qualità, con target indirizzati verso  consumatori esperti che cercano prodotti di nicchia e produzioni autoctone, distinte per  tipicità e che siano diretta espressione del terroir di origine”.

#aismolise #storiedicantina #molise

Thank for sharing!

About The Author