Le 3 bottiglie di vino più costose della storia

Category: news Written by Umberto Di Giacomo / April 2, 2019

California e Francia. Arrivano da questi due Paesi le prime 3 bottiglie di vino più costose della storia. Ma se per il primo posto ci sono motivi extra collezionistici, le altre due etichette sul podio hanno radici storiche davvero affascinanti. Andiamo a scoprirle...

 

Cinquecentomila dollari. Una bottiglia Imperial di Cabernet di Screaming Eagle, del 1992, occupa la vetta della classifica, ma solo perché fu venduta ad un’asta. L'intento benefico dell'iniziativa gli fa occupare la prima posizione, ma diventa un primato trascurabile se parliamo di collezionismo puro.

 

Entrando nel vivo si va in Francia. Uno Château Margaux del 1787 è stata venduta a 165.275 euro. La sua storia è davvero curiosa: faceva parte della collezione di Thomas Jefferson e apparteneva al mercante di vini William Sokolin, che nel 1989 la portò con sé a una cena organizzata da Château Margaux presso il Four Season Hotel di New York. Qui un cameriere la urtò, facendola cadere e mandandola in pezzi. Sokolin chiese all'assicurazione un risarcimento di 500mila dollari, ottenendone 225mila (equivalenti appunto a circa 165mila euro e spicci). Di fatto la bottiglia non è mai stata venduta, ma entra comunque in classifica.

 

In terza posizione un’altra etichetta d’Oltralpe: uno Château Lafite, sempre del 1787, venduto a 117.530 euro. Le ragioni dell'eccellenza di questa bottiglia? Viene da una casa vinicola di chiara fama e che produce Bordeaux sopraffini – anche se questo, vecchio più di 200 anni, non si beve: si colleziona. Come la precedente questa bottiglia ha fatto parte della collezione privata del Presidente Thomas Jefferson. Ora appartiene all'editore Malcolm Forbes, il proprietario della rivista Forbes. E chi sennò?

 

Thank for sharing!

About The Author