Il 18 novembre Verticale di Emidio Pepe a Campobasso

Category: news Written by Carmine Aceto / November 2, 2017

Sabato 18 Novembre, alle ore 20:00, presso il Cafè Prestige in via Colle delle Api 110/b a Campobasso, la delegazione di Campobasso dell'AIS Molise organizza un evento per il quale il termine esclusivo non è di certo usato invano.

Si tratta, infatti, di una serata dedicata ai vini di Emidio Pepe, con una verticale doppia durante la quale si potranno degustare i seguenti vini:

  • Trebbiano d’Abruzzo 2015
  • Trebbiano d’Abruzzo 2013
  • Trebbiano d’Abruzzo 2007
  • Montepulciano d’Abruzzo 2014
  • Montepulciano d’Abruzzo 2009
  • Montepulciano d’Abruzzo 2007
  • Montepulciano d’Abruzzo Riserva 2001
  • Montepulciano d’Abruzzo Riserva 1983

Costo della partecipazione:
60€ non soci
50€ soci
Prenotazione obbligatoria e
confermativa al delegato
Mimmo Di Placido 3351356319

Con noi a guidare la degustazione ci sarà Sofia Pepe, figlia di Emidio e Rosa, depositaria del sapere enologico dell'azienda di cui cura tutti gli aspetti legati alla produzione e alla qualità. L’attenzione di Sofia nei confronti dei vini naturali le ha permesso profondi scambi con altri produttori italiani e stranieri, così da acquisire la consapevolezza che la disciplina agricola professata del padre aveva già i crismi dell’organicità

Emidio Pepe fonda l'omonima casa vitivinicola nel 1964, ed ancora oggi si dedica attivamente in prima persona alle sue vigne.
Torano Nuovo, luogo nel quale si trovano i terreni dell'azienda, è al centro di una natura incontaminata ancora provvista dei suoi tempi, capace di generare attraverso la terra frutti indimenticabili, abile a ospitare il concetto di lavoro come dono e di trasformare la passione in amore immutabile.

Il clima bilancia la morbida e saporosa influenza del mare alla fredde correnti del Gran Sasso, dando origine a una condizione ideale che permette una maturazione lenta e progressiva dei profumi e un equilibrio ideale tra lo zucchero e l’acidità. Il suolo argilloso-calcareo ospita le radici attraverso un’efficace meccanica che le porta in profondità; inoltre la terra toranese affida loro una spiccata componente minerale che si riverbera nella complessa longevità delle bottiglie migliori.
Quindici ettari coltivati a Montepulciano, Trebbiano d'Abruzzo e Pecorino.

 

Thank for sharing!

About The Author