formazione

Regolamento corsi

In formazione By webmaster / September 27, 2014

Estratto Regolamento del Corso per Sommelier L'Associazione Italiana Sommelier si prefigge lo scopo di qualificare la figura professionale del Sommelier e di valorizzare la cultura del vino, svolgendo attività di carattere didattico ed editoriale per diffondere la conoscenza e l'apprezzamento delle bevande alcoliche e dell’abbinamento cibo-vino. Per raggiungere questi obiettivi, L'AIS propone un percorso didattico strutturato in tre livelli, per offrire al Corsista un bagaglio tecnico e culturale che gli permetta di acquisire il titolo di Sommelier e, se in possesso dei requisiti richiesti, di Sommelier Professionista. L'Associazione Italiana Sommelier, attenta all’evoluzione del mondo della formazione nel settore enogastronomico, aggiorna e migliora continuamente il percorso formativo, adeguandolo alle richieste del mercato, per rendere la professione del Sommelier un'opportunità importante, specialmente per i giovani. L'iscrizione all'Associazione Italiana Sommelier è obbligatoria per tutti coloro che vogliono frequentare il Corso e le altre attività associative, oltre che per sostenere l'esame finale. Il Corso di qualificazione professionale per Sommelier è organizzato in tre livelli, con programmi adeguati a un pubblico sempre più competente e esigente. La frequenza alle lezioni è obbligatoria; sono tollerate al massimo due assenze per ogni livello del Corso. Alla fine del I, II e III livello, l’Associazione Regionale non rilascia alcun Attestato ma, su eventuale richiesta del Corsista, una dichiarazione di partecipazione firmata dal Presidente dell’Associazione Regionale. La frequenza alle lezioni del III livello è obbligatoria per poter sostenere l'esame finale; sono tollerate al massimo due assenze. Il Corsista che abbia lasciato intercorrere più di tre anni dalla partecipazione a un livello, non può iscriversi al successivo, a meno di non frequentare di nuovo il livello precedente. L'esame finale consiste in una prova articolata in due giornate e verifica la preparazione culturale e tecnico-pratica del Candidato. La prova scritta deve svolgersi tra 14-28 giorni dopo la conclusione delle lezioni; la prova pratico-orale deve svolgersi tra 14-28 giorni dopo la prova scritta, in funzione del numero degli iscritti, per permettere una adeguata correzione degli elaborati scritti da parte del Presidente di Commissione. I candidati che superano l'esame finale ricevono l’Attestato di Sommelier, il tastevin con catena e il distintivo. L’effettuazione e la ripetizione dell'esame finale è possibile anche in una Delegazione diversa da quella di appartenenza, con lettera di presentazione del Delegato, oppure in un’Associazione Regionale diversa da quella di appartenenza, con lettera di presentazione del Presidente dell’Associazione Regionale. In entrambi i casi il Corsista deve essere in regola con il pagamento della quota associativa e in possesso della certificazione che attesti la sua regolare frequenza ai livelli del Corso.

Corso Sommelier - III Livello

In formazione By webmaster / September 27, 2014

Il terzo livello affronta la tecnica della degustazione del cibo e, soprattutto, dell'abbinamento cibo vino, attraverso l'utilizzo di una scheda grafica e di prove pratiche di assaggio di cibi con vini di diverse tipologie. Al termine dell'intero percorso formativo è previsto un esame di abilitazione, superando il quale si consegue il titolo di Sommelier AIS. III livello 1 - ANALISI SENSORIALE DEL CIBO E DEL VINO 2 - TECNICA DELL’ABBINAMENTO CIBO-VINO 3 - UOVA E SALSE 4 - CONDIMENTI, ERBE AROMATICHE E SPEZIE 5 - CEREALI 6 - PRODOTTI DELLA PESCA 7 - CARNI BIANCHE E ROSSE, SELVAGGINA 8 - PRODOTTI DI SALUMERIA 9 - FUNGHI, TARTUFI, ORTAGGI E LEGUMI 10 - FORMAGGI I 11 - FORMAGGI II 12 - DOLCI, GELATI E FRUTTA 13 - DOLCI AL CIOCCOLATO 14 - CENA DIDATTICA Esame scritto Esame orale

Corso Sommelier - II Livello

In formazione By webmaster / September 27, 2014

Il secondo livello esplora il mondo del vino e porta alla conoscenza della produzione italiana e straniera, con particolare attenzione al legame indissolubile con il territorio. Oltre a questo, nel secondo livello si perfeziona la tecnica della degustazione del vino, determinante per poterne apprezzare ogni sfumatura sensoriale e, in particolare, per esprimere un giudizio sulla sua qualità. II livello 1 - TECNICA DELLA DEGUSTAZIONE 2 - VALLE D’AOSTA E PIEMONTE 3 - LOMBARDIA E TRENTINO ALTO ADIGE 4 - VENETO E FRIULI-VENEZIA GIULIA 5 - TOSCANA E LIGURIA 6 - EMILIA-ROMAGNA E MARCHE 7 - UMBRIA E LAZIO 8 - ABRUZZO, MOLISE E CAMPANIA 9 - PUGLIA, CALABRIA E BASILICATA 10 - SICILIA E SARDEGNA 11 - VITIVINICOLTURA NEI PAESI EUROPEI 12 - VITIVINICOLTURA IN FRANCIA 13 - VITIVINICOLTURA IN FRANCIA 14 VITIVINICOLTURA NEI PRINCIPALI PAESI DEL MONDO 15 APPROFONDIMENTO SULLA DEGUSTAZIONE E AUTOVALUTAZIONE

Corso Sommelier - I Livello

In formazione By webmaster / September 27, 2014

Il primo livello approfondisce gli argomenti di viticoltura, enologia, tecnica della degustazione e del servizio, che rappresentano le basi della professionalità del Sommelier, a partire dalla corretta temperatura di servizio dei vini fino all'organizzazione e alla gestione della cantina. Programma 1 - LA FIGURA DEL SOMMELIER 2 - VITICOLTURA 3 - ENOLOGIA - LA PRODUZIONE DEL VINO 4 - ENOLOGIA - I COMPONENTI E L’EVOLUZIONE DEL VINO 5 - TECNICA DELLA DEGUSTAZIONE - ESAME VISIVO 6 - TECNICA DELLA DEGUSTAZIONE - ESAME OLFATTIVO 7 - TECNICA DELLA DEGUSTAZIONE - ESAME GUSTO-OLFATTIVO 8 - SPUMANTI 9 – VINI PASSITI, VENDEMMIA TARDIVA, MUFFATI, ICEWEIN, LIQUOROSI, AROMATIZZATI. 10 - LEGISLAZIONE ED ENOGRAFIA NAZIONALE 11 - BIRRA E DISTILLATI DA CEREALI 12 - ALTRI DISTILLATI (grappa, rum, cognac, armagnac, calvados, tequila…) E LIQUORI13 - LE FUNZIONI DEL SOMMELIER 14 - VISITA A UNA AZIENDA VITIVINICOLA 15 - APPROFONDIMENTO SULLA DEGUSTAZIONE E AUTOVALUTAZIONE

Percorso formativo per sommelier

In formazione By webmaster / September 27, 2014

Il Corso di qualificazione professionale per Sommelier è organizzato in tre livelli, il cui programma deve stare al passo con i tempi, per soddisfare al meglio le richieste di un pubblico sempre più competente e esigente. Il I livello si articola in 15 lezioni, comprese la visita a una cantina e la lezione di approfondimento della tecnica della degustazione con autoverifica. Il II livello si articola in 15 lezioni, compresa la lezione di approfondimento della tecnica della degustazione con autoverifica. Il III livello si articola in 14 lezioni, compresa la cena didattica. Sono tollerate al massimo due assenze per ogni livello del Corso. La frequenza alle lezioni è obbligatoria per poter sostenere l'esame finale. La lezione La durata della lezione è di circa 2h-2h30', da svolgersi in fasce orarie indicativamente comprese tra le 15.00-18.00 e le 20.00-23.30, con cadenza di una o due alla settimana. La prima ora è dedicata alla trattazione teorica degli argomenti, la seconda alle prove pratiche(degustazioni: 3 vini in ogni lezione del I livello, tranne le lezioni con specifiche indicazioni; 4 vini nelle lezioni del II livello, tranne la I e l’ultima, nelle quali i vini proposti in degustazione sono 3; 2 vini nelle lezioni del III livello, salvo specifiche indicazioni; abbinamenti cibo-vino; prove di servizio). I supporti didattici permettono ai Corsisti di partecipare alle lezioni e alle numerose prove di degustazione con attenzione e interesse, in modo efficace e divertente. Il materiale didattico fornito è di grande pregio: libri di testo, una valigetta con i bicchieri da degustazione e gli attrezzi, quaderni per le prove pratiche di degustazione e di abbinamento.

Formazione A.I.S.

In formazione By webmaster / September 27, 2014

L'Associazione Italiana Sommelier si prefigge lo scopo di qualificare la figura professionale del Sommelier e di valorizzare la cultura del vino, svolgendo attività di carattere didattico ed editoriale per diffondere la conoscenza e l'apprezzamento delle bevande alcoliche e dell’abbinamento cibo-vino. Per raggiungere questi obiettivi, L'AIS propone un percorso didattico strutturato in tre livelli, per offrire al Corsista un bagaglio tecnico e culturale che gli permetta di acquisire il titolo di Sommelier e, se in possesso dei requisiti richiesti, di Sommelier Professionista.   L'Associazione Italiana Sommelier, attenta all’evoluzione del mondo della formazione nel settore enogastronomico, aggiorna e migliora continuamente il percorso formativo, adeguandolo alle richieste del mercato, per rendere la professione del Sommelier un'opportunità importante, specialmente per i giovani.